Bestia lunare

Da Miniature Fantasy.

Aberrazione

Taglia: Enorme

GS: 16

Allineamento: Sempre caotico malvagio

Iniziativa: +2

  • Difesa

Classe Armatura: 17 (-2 taglia, +2 Des, +7 naturale), contatto 10, colto alla sprovvista 15

Dadi Vita: 18d8+90 (171 pf)

Tiri salvezza: Temp +11, Rifl +8, Vol +12

Qualità speciali: Visione a 360°, scurovisione 18 m, RI 22

  • Attacco

Velocità: 9 m, scalare 3 m

Attacco: Sperone da tentacolo +21 in mischia 4d6+10

Attacco completo: 10 speroni da tentacolo +21 in mischia 4d6+10

Spazio/Portata: 4,5 m/4,5 m

Attacchi speciali: Mordere 4d8+10, stritolare 3d10+15, aura di paura, afferrare migliorato, capacità magiche

  • Statistiche

Caratteristiche: For 30, Des 15, Cos 21, Int 8, Sag 9, Car 18

Attacco base/Lotta:

Talenti: Allerta, Attacco Poderoso, Capacità Focalizzata (aura di paura), Incalzare, Incalzare Potenziato, Riflessi in Combattimento, Volontà di Ferro

Abilità: Ascoltare +11, Cercare +3, Osservare +12, Scalare +22

Linguaggi:

  • Ecologia

Ambiente: Qualsiasi terreno e sotterraneo

Organizzazione: Solitario

Tesoro: 1/10 di monete; 50% beni; 50% oggetti più 1 pietra lunare

Avanzamento: 19-27 DV (Enorme); 28-36 DV (Mastodontico)

Modificatore di livello: -

La bestia lunare è un avversario feroce, tenace e decisamente terrificante. Il semplice vederne una può far fuggire forti avventurieri a gambe levate, e il combattere realmente contro una di esse è una sfida ben oltre le capacità di molti, se non degli eroi più potenti. Sfortunatamente, a causa dei legami del mostro con certi congegni magici, alcuni avventurieri si ritrovano inavvertitamente (e spesso fatalmente) coinvolti con una bestia lunare.

Siccome le bestie lunari sono attive solo di notte e di solito sono invisibili, le descrizioni dei testimoni oculari tendono ad essere piuttosto confuse. In realtà, il corpo di una bestia lunare è una massa vagamente cilindrica di carne gelatinosa, di solito alta tra 6 e 9 metri. L'altezza è variabile; anche una singola bestia a volte cambia dimensioni da un'apparizione alla successiva. In una bestia lunare non si riesce distinguere una testa, né un davanti o dietro, né un sopra o sotto: è ugualmente a suo agio con qualsiasi orientamento. Il tronco è circondato ad ogni estremità da un anello di tentacoli. Ogni anello ha un numero di tentacoli pari a 1 + 1/2 dei Dadi Vita della bestia lunare, arrotondati per difetto. (Le bestie lunari avanzate potrebbero avere più tentacoli, e di conseguenza più attacchi con speroni da tentacolo, rispetto alla varietà standard con 18 DV).

Questi tentacoli sono ricoperti di ganci e uncini per prendere oggetti o prede, e servono anche come metodi di locomozione per la bestia lunare. Per muoversi, la creatura con i tentacoli afferra oggetti fissati e si trascina in avanti. Il corpo è coperto da una viscida sostanza oleosa. Quattro anelli, ognuno consistente in otto steli oculari flessibili, retrattili e lunghi 30 cm, sono posizionati sopra e sotto ogni anello di tentacoli.

Nonostante le dimensioni immense, una bestia lunare può schiacciare il suo corpo molle per farlo passare attraverso un'apertura piccola quanto un quadrato di 1,5 per 1,5 metri. Dovunque passi, lascia dietro di sé un'evidente scia di fanghiglia luccicante. Le bestie lunari sono invisibili la maggior parte del tempo, ma il loro orribile odore e i rumori che producono quasi costantemente rendono nota la loro presenza a creature buone osservatrici.

  • Combattimento

Una bestia lunare sfrutta la capacità invisibilità migliorata per rimanere invisibile anche in combattimento. In battaglia, una bestia lunare preferisce colpire, afferrare e stritolare. Può usare fino a sette tentacoli contro un singolo bersaglio.

Mordere (Str): Con una prova di lotta effettuata con successo, una bestia lunare può tentare di mordere un avversario afferrato (+21 in mischia), infliggendo 4d8+5 danni taglienti per ogni colpo riuscito. Una bestia lunare non può usare il suo attacco col morso contro una creatura che non ha già afferrato.

Stritolare (Str): Con una prova di lotta effettuata con successo, una bestia lunare può stritolare un avversario afferrato, infliggendo 3d10+15 danni contundenti.

Aura di paura (Str): Una bestia lunare emana in continuazione un effetto di paura in un raggio di 18 metri, centrato su di sé. Qualsiasi creatura all'interno dell'area che fallisce un tiro salvezza sulla Volontà (CD 25) è paralizzata dalla paura per 2d6 round. Un nuovo tiro salvezza è necessario ogni volta che una creatura potenzialmente influenzata giunge nel raggio di azione della bestia lunare.

Afferrare migliorato (Str): Se una bestia lunare colpisce un avversario che è almeno una categoria di taglia più piccolo di lei con un attacco con gli speroni da tentacolo, infligge danni normali e tenta di iniziare una lotta come azione gratuita senza provocare un attacco di opportunità (bonus di lotta +31). Se riesce a trattenere, stritola automaticamente e può tentare di mordere l'avversario afferrato nello stesso round. Dopo, la bestia lunare ha l'opzione di svolgere la lotta normalmente o semplicemente usare un singolo tentacolo per trattenere l'avversario (penalità di -20 alla prova di lotta, ma la bestia lunare non è considerata in lotta). In entrambi i casi, per ogni prova di lotta che effettua con successo nei round successivi infligge automaticamente danni da sperone di tentacolo e da stritolamento e permette un altro tentativo di mordere.

Capacità magiche: A volontà - dissolvi magie, fulmine, invisibilità migliorata, nube ài nebbia; 1 volta al giorno - catena di fulmini, disintegrazione, evoca mostri VI, immagine speculare, nube mortale, palla ài fuoco, tempesta ài ghiaccio, tentacoli neri di Evard. 18° livello dell'incantatore; tiro salvezza CD 14 + livello dell'incantesimo.

Visione a 360° gradi (Str): Una bestia lunare può vedere in tutte le direzioni contemporaneamente. Grazie a questa capacità, ottiene un bonus razziale di +4 alle prove di Cercare e Osservare, e non può essere attaccata ai fianchi.

  • Pietre lunari

In generale, le bestie lunari non vogliono avere nulla a che fare col mondo. Sono ben contente di rimanere nascoste nelle loro tane remote, sognando le loro case native (ovunque si trovino) e avventurandosi fuori solo di tanto in tanto per procurarsi del cibo. Ma ognuna di queste creature è legata indissolubilmente a un oggetto chiamato "pietra lunare": una gemma rara e insolita che assomiglia a una perla.

Alcuni oggetti magici e gioielli molto costosi a volte contengono pietre lunari.

Una volta in possesso di una creatura, una pietra lunare si fa strada in modo lento e insidioso nella psiche del suo possessore. Dopo 1d6+3 settimane, il possessore deve effettuare con successo un tiro salvezza sulla Volontà (CD 30) oppure diventare così attaccato all'oggetto contenente la pietra lunare da rifiutare di cederlo ad ogni costo. Nel corso di una campagna, questa ossessione può non essere riconosciuta per parecchio tempo, e il possessore potrebbe non esserne coscientemente consapevole fino a che non si verifica una situazione che richiederebbe la separazione dall'oggetto.

A quel punto, però, la bestia lunare che è legata a quella pietra lunare si risveglia, si allontana dalla sua tana, e inizia a rintracciare la gemma, il suo scopo finale è di recuperare la pietra lunare, uccidere il possessore e poi tornare nella sua tana. Stranamente, il mostro sembra non interessarsi per nulla alla pietra lunare di per sé; il suo unico desiderio è che nessun altro la possieda. Infatti, è abbastanza probabile che la bestia lunare abbandoni l'oggetto con la pietra lunare appena recuperato da qualche parte durante il viaggio di ritorno alla tana. L'oggetto potrebbe poi giacere dimenticato per anni prima che un altro sfortunato avventuriero lo scopra a sua volta e faccia ricominciare da capo l'orribile ciclo.

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti