Espiazione

Da Miniature Fantasy.

Abiurazione

Livello: Chr 5, Drd 5

Componenti: V, S, M, F/FD, PE

Tempo di lancio: 1 ora

Raggio di azione: Contatto

Bersaglio, area, effetto: Creatura vivente toccata

Durata: Istantanea

Tiro salvezza: Nessuno

Resistenza agli incantesimi: Si

Questo incantesimo rimuove il peso di atti malvagi o colpevoli che grava sull'anima del soggetto.

La creatura in cerca di espiazione deve essere sinceramente pentita e desiderosa di porre rimedio al suo errore.

Se la creatura in cerca di espiazione ha commesso l'atto malvagio involontariamente o sotto qualche forma di coercizione, espiazione funziona normalmente e senza alcun costo per l'incantatore.

Tuttavia, nel caso di una creatura che vuole espiare per crimini deliberati o commessi in piena consapevolezza delle conseguenze, l'incantatore deve intercedere per lei presso la propria divinità (al costo di 500 PE per l'incantatore) al fine di purificare la sua anima. Naturalmente molti incantatori prima assegnano al soggetto una cerca (vedi costrizione/cerca) o una penitenza simile per determinare la vera natura del suo pentimento prima di lanciare su di lui espiazione.

Espiazione può essere lanciato per uno degli scopi seguenti, a seconda della versione selezionata: Invertire il cambio di allineamento magico:

Se a una creatura è stato invertito l'allineamento tramite mezzi magici, espiazione riporta l'allineamento al suo status originario senza alcun costo in punti esperienza.

Ripristinare la classe: Un paladino che abbia perso i suoi privilegi di classe per aver commesso un atto malvagio può recuperare il suo status di paladino mediante questo incantesimo.

Ripristinare i poteri magici dei chierici o dei druidi: Un chierico o un druido che abbia, perso la sua capacità di lanciare incantesimi per essere incorso nell'ira della sua divinità può recuperare i propri poteri cercando espiazione presso un altro chierico della stessa divinità o un altro druido. Se la trasgressione è stata intenzionale, il chierico che lancia l'incantesimo perde 500 PE per la sua intercessione. Se invece non era intenzionale, non perde alcun PE.

Redenzione o tentazione: È possibile lanciare questo incantesimo su una creatura di allineamento opposto per offrirgli l'opportunità di cambiare allineamento e adottarne uno equivalente a quello dell'incantatore. Il potenziale soggetto deve essere presente per tutto il tempo di lancio dell'incantesimo. Una volta completato, spetta comunque a lui scegliere liberamente se mantenere il suo allineamento originale o accettare l'offerta e diventare dell'allineamento dell'incantatore. Nessuna violenza, coercizione o influenza magica possono costringere il soggetto ad accettare l'opportunità offerta, se egli non desidera abbandonare il suo vecchio allineamento. Quest'uso dell'incantesimo non funziona sugli esterni o su qualsiasi altra creatura impossibilitata a cambiare naturalmente il proprio allineamento. Sebbene la descrizione dell'incantesimo faccia riferimento ad atti malvagi, espiazione può essere usato anche su qualsiasi creatura che abbia compiuto atti contro il proprio allineamento, sia che questi atti siano malvagi, buoni, caotici o legali.

Nota: Normalmente cambiare l'allineamento è una scelta che spetta al giocatore (per i PG) o al DM (per i PNG). Quest'uso di espiazione offre semplicemente un modo credibile a un personaggio per cambiare il suo allineamento in maniera drastica, improvvisa e definitiva.

Focus: Oltre al proprio simbolo sacro o al normale focus divino, è necessario un rosario da preghiera (o un altro strumento di, preghiera, come un libro di preghiere o un rotolo da preghiera) del valore di almeno 500 mo.

Costo in PE: Se lanciato a beneficio di creature la cui colpa è il risultato di atti deliberati, l'incantesimo costa all'incantatore 500 PE ad ogni lancio (vedi sopra).

Componente materiale: Incenso che brucia.

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti