Squartatore grigio

Da Miniature Fantasy.

Bestia magica

Taglia: Grande

GS: 8

Allineamento: Generalmente neutrale

Iniziativa: +0

  • Difesa

Classe Armatura: 19 (-1 taglia, +10 naturale), contatto 9, colto alla sprovvista 19

Dadi Vita: 10d10+70 (125 pf)

Tiri salvezza: Temp +14, Rifl +7, Vol +4

Qualità speciali: Scurovisione 18 m, visione crepuscolare, olfatto acuto

  • Attacco

Velocità: 9 m (6 quadretti)

Attacco: Morso +15 in mischia (2d6+6)

Attacco completo: Morso +15 in mischia (2d6+6) e 2 artigli +10 in mischia (1d6+3)

Spazio/Portata: 3 m/3 m

Attacchi speciali: Afferrare migliorato, squartare 2d6+9

  • Statistiche

Caratteristiche: For 23, Des 10, Cos 24, Int 3, Sag 12, Car 8

Attacco base/Lotta: +10/+20

Talenti: Attacco poderoso, Incalzare, Seguire tracce, Spingere migliorato

Abilità: nascondersi +2, osservare +10, sopravvivenza +3

Linguaggi: -

  • Ecologia

Ambiente: Paludi temperate

Organizzazione: Solitario

Tesoro: -

Avanzamento: 11-15 DV (Grande); 16-30 DV (Enorme)

Modificatore di livello: +5 (gregario)

Questo grosso bipede ha la massa di un gigante. Presenta una struttura ricurva, un corpo grigio privo di peli e spalle ampie. Le braccia sono lunghe e muscolose, e le sue mani artigliate strisciano sul terreno mentre cammina. Sulla sua fronte inclinata si trovano sei piccoli occhi giallastri. La bocca è larga e possente, con un'ampia dentatura nera.

Bestiale e selvaggio, lo squartatore grigio è un predatore mortale che si trova nelle remote zone selvagge.

Si pensa che queste bestie siano composte da una muscolatura e un'ossatura particolarmente robuste, che garantiscono loro la forza e la resistenza di un gigante. Uno squartatore grigio è alto all'incirca 2,7 metri, nonostante la sua postura ingobbita, ed è largo 1,2 metri.

Pesa approssimativamente 2000 kg.

Alcuni ranger hanno riferito di avere visto degli squartatori sradicare alberi di 90 centimetri di diametro con le mandibole, per poi frantumarli in pochi minuti.

Gli squartatori grigi non sono mai in gruppo. Ognuna di queste creature asessuate genera un cucciolo e lo trasporta in una tasca per un breve periodo di tempo, trascorso il quale il giovane squartatore deve cavarsela da solo.

Una qualità unica dello squartatore grigio è la sua tendenza a legarsi, proteggere e provvedere ad un'altra creatura (o gruppo di creature) nativa del suo ambiente di origine. Questo strano comportamento sembra contraddire la sua natura per altri versi decisamente selvaggia, ma gli squartatori grigi sono stati trovati insieme a lupi, leoni, cavalli, belve distorcenti, orsigufo, unicorni, ippogrifi e occasionalmente anche gruppi umanoidi. Che venga o meno accettato, lo squartatore tenta sempre di rimanere piuttosto vicino, vegliando sulla sua creatura prescelta e fornendogli giornalmente un'offerta di carne. Non ferisce mai volontariamente le creature prescelte e si ritira se queste lo attaccano. Tuttavia, la maggior parte delle creature impara rapidamente ad apprezzare la vicinanza di un simile alleato, accettando e anche facendo affidamento sulla sua presenza.

  • Combattimento

Uno squartatore grigio attacca per uccidere, sia per abbattere le prede che per proteggere se stesso o le creature prescelte. Quando caccia, talvolta tenta di nascondersi e aspetta che le prede passino a portata di mano.

Afferrare migliorato (Str): Per utilizzare questa capacità, lo squartatore grigio deve colpire con il suo attacco con il morso. Può poi tentare di iniziare una lotta come azione gratuita senza provocare un attacco di opportunità.

Squartare (Str): Uno squartatore grigio che vince una prova di lotta, dopo un attacco con il morso riuscito e se riesce a trattenere un avversario, si avventa su di lui e ne dilania le carni. Questo attacco infligge automaticamente 2d6+9 danni.

Abilità: Gli squartatori grigi ricevono un bonus razziale di +4 alle prove di osservare per i loro sei occhi.

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti